Tra pochi giorni scatta l’obbligo in regione Lombardia, qualche consiglio per non trovarsi impreparato

Per ora c’è ancora bel tempo, ma manca poco ai periodi invernali dove precipitazioni, freddo e neve sono pronti a farla da padrona. Un cambio di stagione che non riguarda solo il nostro armadio, ma anche la nostra automobile, che quindi dovrà essere dotata degli pneumatici adatti per affrontare al meglio ad ogni condizione climatica.

Obbligo gomme invernali 2017-2018
Si va quindi incontro al periodo invernale, che porterà a cambiare le nostre gomme. Dal prossimo 15 novembre e sino al prossimo 15 aprile 2018, scatta l’obbligo di montare sulle auto gli pneumatici invernali e di avere catene da neve a bordo, come disposto dall’articolo 6 della legge n. 120 del 29 marzo 2010 del Codice della Strada.
Dalla data prevista della legge, c’è un periodo di tolleranza di un mese. Sarà possibile circolare senza gomme invernali su strade che ne prevedono l’obbligo fino al 15 dicembre e contestualmente sarà possibile circolare fino al 15 maggio con gomme invernali senza incorrere in sanzioni. Dopo questo periodo, per i trasgressori scatteranno le sanzioni. Un’osservanza sul quale Regioni e Provincie si adegueranno. Anche la Lombardia ha emanato un comunicato sul proprio sito ufficiale.

Obbligo gomme invernali 2017-2018 in Lombardia

Infatti sul sito della Regione Lombardia, si può leggere: “Come stabilito dalla Direttiva Ministeriale 2013, il periodo di utilizzo di questi pneumatici è compreso, in generale, tra il 15 novembre ed il 15 aprile, a prescindere dalle condizioni climatiche e/o dalla presenza di neve al suolo. Tale periodo può essere esteso in zone con condizioni climatiche particolari. In caso di vigenza di Ordinanze, è fatto obbligo il loro rispetto”. 
Un avviso che riguarda tutte le città lombarde e che in caso di inosservanza dei cittadini, comporterà una multa dai 40 fino ai 75 euro. L’obbligo di montare gomme invernali (o da neve) sarà segnalato con un’apposita segnaletica verticale, e avrà una validità anche fuori dai periodi indicati, viste delle possibili precipitazioni nevose o formazioni di ghiaccio sulle strade.

Pneumatici invernali
Bisogna quindi rispettare la legge, anche per evitare sanzioni come stabilito dal Codice della Strada, ma soprattutto bisogna dotare la propria auto di pneumatici invernali, per guidare in tutta sicurezza oltre ad ottenere da queste il massimo delle prestazioni in questo periodo. Le gomme da neve, sono una particolare tipologia di copertoni pensate e progettate per circolare durante i periodi con basse temperature (anche inferiori ai 7°) adattandosi in modo rapido. Con le loro caratteristiche davvero particolari, sono utili per essere utilizzate sia su fondi bagnati e innevati, oltre che su superfici fangose o ghiacciate, offrendo una migliore aderenza rispetto agli pneumatici normali (o estivi).
Pneumatici invernali che garantiscono anche una maggiore aderenza, visto il particolare battistrada che vede la presenza di lamelle in grado di drenare in modo maggiore e veloce l’acqua in caso di pioggia, evitando lunghi spazi di frenata oltre che il fenomeno dell’acquaplaning. In più per essere equivalenti alle catene da neve omologate, e quindi rispettare gli obblighi di legge ed evitare delle sanzioni, queste gomme invernali devono essere dotate della sigla M&S, MS, M-S, M+S. che significa Mud and Snow (fango o neve), che permettono di circolare con tranquillità anche nei posti dove vi è l’obbligo delle catene.
Altri tipi di pneumatici invernali saranno dotati anche del simbolo di un fiocco di neve (snowflake) all’ interno di una sagoma di una montagna: anche se non contemplato nei codici stradali europei, è una convenzione tra produttori, che contraddistingue quel pneumatico utile per circolare nei tratti innevati o ghiacciati.

FONTE: varesenews.it